Spiragli presenta “Concertiamoci per Matera 2019”

Si inserisce nell’ambito del costante sostegno del movimento Spiragli alla candidatura di Matera a Capitale Europea della Cultura per il 2019 l’evento “Concertiamoci per Matera 2019″, che si terrà domani presso il teatro Mercadante. Dopo una tavola rotonda  Eugenio Finardi si esibirà in concerto. La serata è su invito. Di seguito il comunicato del Movimento Spiragli:

Il costante sostegno espresso dal Movimento Culturale Spiragli alla candidatura di Matera a Capitale Europea della Cultura per il 2019, oltre che alla costituzione dell’Area Metropolitana Murgiana – da intendersi quale comune campo di azione strategica volta alla valorizzazione delle tipicità caratterizzanti ciascuna città aderente, nonché dei comuni tratti distintivi -, approderà, giovedì 25 settembre 2014, grazie al fondamentale contributo della Di Leo Pietro SpA, ad un passaggio cruciale. “Concertiamoci per Matera 2019” è il titolo dell’evento organizzato da Spiragli e promosso dalla Di Leo Pietro SpA in collaborazione con il Comitato Matera 2019.

L’evento, in programma presso il Teatro Mercadante di Altamura, sarà strutturato in due parti: una istituzionale e una artistica. La prima, dal titolo “Matera 2019: occasione colta”, con inizio alle ore 19.00, prevede una tavola rotonda alla quale parteciperanno i sindaci di Altamura, Matera, Gravina in Puglia e Santeramo in Colle, oltre che Paolo Verri, direttore del Comitato Matera 2019, e Pietro Di Leo, amministratore unico della Di Leo Pietro Spa; tavola rotonda volta alla condivisione e alla sottoscrizione di un protocollo di intesa.

La seconda, con inizio alle ore 21.00, sarà affidata al cantautore Eugenio Finardi, in concerto con lo spettacolo “Eugenio Finardi, parole & musica”. L’evento “Concertiamoci per Matera 2019” verrà dettagliatamente presentato nel corso della conferenza stampa indetta per il giorno 24 settembre, ore 11.30, presso la sala stampa del Comune di Matera.

Foto della serata di Lucia Fausta Gentilcore

[nggallery id=86]

You may also like

Leave a comment